about TFP

Associazione toscana foto project TFP cura il progetto:

“Toscana – Ruhr cultura industriale” 

Il progetto di uno scambio Fotografico tra Piombino e la Ruhr nasce dalla volontà di mettere in moto un dialogo culturale e uno scambio di esperienze tra le due realtà, lontane geograficamente ma, accomunate dall’ elemento acciaio e dalla necessità di riconversione economica. Il metallo è stato per lungo tempo quasi l’unica linfa vitale per la regione tedesca della Ruhr, da cui proviene Sabine Korth, mentre è ancora oggi elemento fondamentale per Piombino, pur nell’ambito di un processo di ristrutturazione dell’economia locale. Dagli anni ’80 la città di Hattingen, la ex città dell’acciaio tedesca, ha subito una metamorfosi divenendo importante meta turistica e dinamico centro culturale. E’ con questa realtà, così vicina a noi e dalla quale potremmo prendere importanti punti, che si è ritenuto interessante stabilire nel 2012 contatti a livello istituzionale. Contatti culturali per promuovere uno scambio di mostre fotografiche, workshop e tavole rotonde allo scopo di osservare le diverse esperienze di trasformazione, i processi di deindustrializzazione e la crisi economica di tutto il tessuto sociale di una città. La città di Piombino e la Toscana stanno vivendo un periodo di grandi sfide. La zona che per secoli è stata terra di attività mineraria e siderurgica; Nel corso del ’900 ha dato lavoro a migliaia di persone, e ancora oggi con circa 3000 lavoratori è la principale fonte di reddito della città e una delle principali del territorio. Nel contesto di un mondo lavorativo in profonda evoluzione, dobbiamo misurarci con nuovi temi sul piano culturale , ancora prima che su quello politico. E’ imperativo non abbassare lo sguardo dinanzi alle inevitabili problematiche che si creano durante queste trasformazioni, soprattutto in un momento di crisi come quello che stiamo affrontando. Il progetto è quello di mettere in luce differenze ed analogie tra il percorso affrontato in Germania alla fine degli anni ’80 e quello che la città di Piombino sta vivendo in questo periodo. La ripresa di quella parte dell’industria considerata ancora produttiva e con un importante spazio sui mercati, come la nuova dirigenza definisce, libera degli spazi e lascia in eredità un importante patrimonio storico di impianti, saperi e architetture del lavoro e dell’industria. Al progressivo riappropriarsi da parte della cittadinanza di questi spazi industriali, si affianca la volontà, da parte delle Istituzioni, di mantenere in vita il polo produttivo nella sua importanza nel panorama industriale nazionale.  La trasformazione di alcune parti dello stabilimento in siti e reperti di Archeologia Industriale ( già presentato in passato sotto il termine “Città Futura”) rappresenta una azione verso lo sviluppo del turismo culturale di salvaguardia della memoria. La bonifica di terre e edifici non più in uso della fabbrica porta alla realizzazione di varie proposte che restituiscono l’usufrutto dei terreni alla comunità locale e sollecita nuovi idee di pianificazione di spazi pubblici e/o produttivi. La Toscana e la Ruhr – due regioni che ad un primo sguardo non possono essere più in contrasto; la Toscana si trova oggi in mezzo al processo di conversione, che in Germania si è già concluso. L’obiettivo è quello di creare un ponte tra sud e nord che favorisca e stimoli uno spirito costruttivo e partecipato da tutti per vivere al meglio il cambiamento e per cogliere la crisi come opportunità. Al momento è in corso a Hattingen la mostra fotografica „Uomo e macchina. Arbeit in der Toskana“ “Il lavoro in  Toscana” con il relativo libro fotografico in edizione bilingue. 2015 si è concluso a Hattingen la mostra fotografica „Uomo e macchina. Arbeit in der Toskana“ “Il lavoro in  Toscana” con il relativo libro fotografico in edizione bilingue.  Ancora nel 2015 i fotografi Annette Hudemann, Andrea Cesarini, Mattia Crocetti, Fabio Capaccioli e Sabine Korth hanno documentato la riconversione in 6 realtà della Val Di Cornia.“Lo sguardo dall’esterno” riesce a regalare conoscenze sorprendenti. Un anteprima della mostra che si terrà 2018 nel Museo Industriale di Hattingen, era esposto al Rosignano Foto Festival in 2016.

Sabine Korth, fotografa, curatrice e docente. Ideatrice e coordinatrice del progetto a Piombino. Associazione Toscana Foto Project, Località Gagno 6, 57025 Piombino, tel. 3313000494

http://www.fotokorth.de/

http://www.lwl.org/industriemuseum/standorte/henrichshuette-hattingen/english

http://socialphotofest.org/

http://photo-collage-therapeutic-experiences.blogspot.it/

#piombino #toscana #foto #project #social #photo

exhibit from Hattingen at Piombino castle. Social Photo Fest Piombino 2012
exhibit from Hattingen at Piombino castle. 2012

 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s