Nave da crociera ”La Sirena” a Piombino

Inizia l’era delle navi da crociera.

Cinque navi da crociera si fermeranno nel porto di Piombino. Ora, però, bisogna lavorare per offrire pacchetti da proporre ai tour operator

PIOMBINO — Dopo il primo sbarco dell’agosto scorso della Saga Pearl II proveniente da Minorca con 500 passeggeri, da giugno a ottobre altre cinque navi da crociera si fermeranno nel porto di Piombino, secondo il calendario reso pubblico dall’Autorità Portuale.

Il 30 giugno arriverà Le Ponant, una piccola nave da crociera con cabine esclusive. Il 19 settembre: laSirena (195 metri per 680 passeggeri) – qui fotografato – e il 26 Crystal Symphony (238 metri di lunghezza per 922 passeggeri). Il primo ottobre arriva il Berlin, una nave lunga 126 metri per 456 passeggeri e l’11 ottobre torna Le Ponant. Ora Comune, Autorità Portuale e Società Parchi Val di Cornia dovranno predisporre al meglio le misure per l’accoglienza.  Crociera_Sirena_Piombino_ToscanaFotoProject.jpg

Le crociere, però, hanno pacchetti prestabiliti con visite programmate da armatori e tour operator. Quindi l’accoglienza del Comune di Piombino e co. riguarderà solamente i turisti che sceglieranno di rimanere sulla nave e visitare liberamente il posto.

“In particolare per quest’anno organizzeremo dei bus navetta, in accordo con Tiemme, che svolgeranno servizio per il centro di Piombino con operatrici degli uffici turistici che potranno distribuire materiali eguidare i crocieristi alla visita della città. I passeggeri che decideranno di visitare Piombino potranno usufruire di biglietti cumulativi per visitare i musei. – spiega il vicesindaco e assessore al turismo Stefano Ferrini – Allo sbarco inoltre, tutti i passeggeri troveranno sul molo un desk informativo allestito da Parchi Val di Cornia in accordo con il Comune e con l’Autorità Portuale, con materiale promozionale sui Comuni della Val di Cornia”.

Parallelamente, insieme alle associazioni di categoria, si sta lavorando a un vero e proprio piano per la promozione del territorio per offrire dei pacchetti turistici da presentare alla prossima fiera del turismo crocieristico prevista a Tenerife a settembre. “L’obiettivo è quello di arrivare direttamente ai tour operator in modo da poter essere inseriti, dal 2017, tra i pacchetti che vengono offerti a bordo. – conclude Ferrini – Si tratta quindi di investire gradualmente in un settore, con la consapevolezza che i risultati saranno visibili nel lungo periodo”. Leggi l’articolo di Quinewsvaldicornia 

Advertisements